«

»

Set 05

Incredibile: querelato dalla Senatrice Adele Gambaro per le mie critiche al DDL sulle fake news.

Pochi minuti fa due gentilissimi Agenti della Polizia di Stato, corpo a cui rinnovo la mia stima incondizionata, mi hanno invitato a nominare un difensore in riferimento ad una querela sporta nei miei confronti dalla Senatrice Adele Gambaro, meglio nota per essere la madrina del DDL sulle fake news, quel testo di legge che ho aspramente (ma tecnicamente) criticato in Senato alcuni mesi fa assieme tra gli altri alla Senatrice Paola De Pin, al Presidente Emerito della Corte Costituzionale Paolo Maddalena ed a Giulietto Chiesa. Peraltro sia Chiesa che Maddalena sono anch’essi stati querelati dalla Senatrice.

L’oggetto di querela è proprio la mia argomentata critica al DDL che come noto punta illecitamente a perseguire il diritto di opinione. Si cara Gambaro, lo ribadisco senza alcun problema! L’efficacia intimidatoria della Tua denuncia su di me è pari a zero.

Cosa potevamo aspettarci da chi voleva imbrigliare il diritto di opinione se non questo? Cara Adele ci vedremo in Tribunale e scordati sin d’ora, se la Procura deciderà di non archiviare, che io possa accettare qualsivoglia remissione di querela da parte Tua. Si andrà a sentenza e perderai.

Ripropongo a tutti voi la mia conferenza, come vedete puramente tecnica ed inappuntabile sotto il profilo della continenza espositiva.

Un in bocca lupo ad Adele Gambaro è d’obbligo a questo punto… letta la querela valuterò se procedere per calunnia contro di Lei.


Avv. Marco Mori, autore de “Il tramonto della democrazia, analisi giuridica della genesi di una dittatura europea” disponibile on line su ibs