«

»

apr 01

Bruxelles, 6 aprile 2016: conferenza al Parlamento Europeo.

image-01-04-16-10-53

Il 6 aprile p.v. avrò l’onore di partecipare come relatore a questa importante conferenza presso il Parlamento Europeo dal titolo eloquente: “Come il sogno europeo si è trasformato in un incubo”.

Interverranno importanti esponenti dell’economia mondiale oltre che alcuni giuristi altrettanto di fama. Il fatto che si sia pensato anche a me per l’ambito giuridico mi onora moltissimo e mi da sempre più motivazione per coltivare le mie battaglie.

Il mio intervento riguarderà alcuni dei punti fondamentali del cammino verso quella che possiamo definire, senza tema di smentita, la dittatura europea:

1. Si è codificato un Parlamento privo di poteri legislativi reali, poteri attribuiti invece ad una Commissione di non eletti addirittura indipendente dalla sovranità popolare e dunque dalla democrazia. Lo stesso manifesto di Ventotene, su cui l’Unione odierna si fonda, afferma incredibilmente che la democrazia è incompatibile con la fase rivoluzionaria dell’integrazione europea e mondiale. Un concetto senza senso che legittima ogni oligarchia illuminata a discapito della democrazia stessa;

2. Si è anteposta la stabilità dei prezzi al benessere dei popoli, onde tutelare solo gli interessi del potere finanziario dimenticando il necessario limite che esso deve avere per restare compatibile con la democrazia. Analisi che porterò avanti dando ampio risalto al modello economico fatto proprio nella Costituzione italiana e a come i Padri Fondatori avessero capito il fallimento del modello neoliberista, definito anzi quale causa diretta della seconda guerra mondiale;

3. Si sono codificati vincoli economici, connessi alla moneta euro in maniera inscindibile, che assieme ad una banca centrale che non funge da prestatore illimitato di ultima istanza, hanno causato la crisi economica, essendo essa il mezzo necessario per obbligarci coattivamente a cedere sovranità, fatto che per l’ordinamento italiano non solo è incostituzionale, ma costituisce reato. Ricorderò in Europa la dichiarazione confessoria sul punto resa da Mario Monti, posta anche nella copertina del mio libro;

4. Ricorderò come indipendenza e sovranità nazionale non sia incompatibile con la pace e la giustizia tra i popoli, ma anzi sia l’unica via per ottenerla, ancora una volta come ricordato dai nostri Padri Costituenti.

Sarà disponibile sia la diretta streaming dell’evento che la successiva registrazione video.

Avv. Marco Mori – blog scenarieconomici – membro di Alternativa per l’Italia – autore del libro “Il tramonto della democrazia – analisi giuridica della genesi di una dittatura europea” disponibile su ibs – clicca qui.