«

»

Mar 21

David Rockefeller è morto, un criminale elogiato anche da Mattarella.

imagesrock

Se n’è andato uno dei peggiori criminali della storia moderna. Una persona che con le sue azioni economiche in ambito finanziario ha causato la morte di milioni di persone nel folle desiderio, confermato anche davanti all’ONU, di arrivare ad un nuovo ordine mondiale. La storia non si scrive mai mentre la si vive, ma solo successivamente. Oggi dunque Rockefeller muore senza che nessun media nazionale evidenzi la verità, benché curiosamente hanno ricordato la circostanza che fu proprio lui a fondare due associazioni (eversive) come la Commissione Trilaterale ed il gruppo Bilderberg. Fa quasi ridere pensare che anni fa parlare di tali associazioni era considerato complottismo, mentre oggi sono state letteralmente “sdoganate”.

A riprova di tale “sdoganamento” basta ricordare che proprio pochi mesi fa, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha avuto l’ardire di elogiare pubblicamente al Quirinale questo personaggio infame. Rileggiamo cosa scrivevo all’epoca di quello che, nei fatti, ha rappresentato il più solenne inchino della nostra nazione ai poteri sovranazionali di natura finanziaria che oggi ci governano con l’appoggio di una politica collaborazionista.

* * *

Vergogna ed infamia. Questo sintetizza il mio giudizio su Mattarella che, a questo punto, riesce nell’impresa di risultare, ancor più di Napolitano, un vile servitore della finanza internazionale. Nessun rispetto per questo indegno traditore della Repubblica italiana e nessuna paura di subire un processo per vilipendio, che costituirebbe eventualmente un encomio solenne per chi, come me, si batte per la diffusione della verità in un momento così drammatico per la vita di questo Paese, momento in cui è in gioco la stessa democrazia. Dunque è Sergio Mattarella colui che vilipende la Nazione, che lorda l’Istituzione in cui abusivamente siede. Io rivendico solo il diritto di urlare la mia richiesta di immediata messa in stato d’accusa, anche ai sensi dell’art. 52 Cost. e del conseguente dovere che tale norma mi impone: il dovere di difendere la Patria.

Ascoltate attentamente questo video, in ogni sua parte. Io ne sono rimasto sconvolto. Ascoltandolo un PM dovrebbe intervenire, arrivando al mio medesimo giudizio sul PdR.

Avete ascoltato? Incredibile. Si è omaggiato nella massima Istituzione repubblicana David Rockefeller e quella sua creatura che prende il nome di commissione trilaterale, i cui membri sono stati accolti con tutti gli onori, benché siano esclusivamente privati che non hanno alcun merito, ad eccezione di quello di essere dediti alla speculazione finanziaria, all’attività parassitaria e all’eversione dell’ordinamento democratico.

Mattarella è arrivato ad elogiare testualmente l’esistenza di fori sganciati da ogni ufficialità nei quali, rigorosamente a porte chiuse, vengono prese le decisioni che influenzano la politica. Vergognoso!

La trilaterale è solamente un’associazione a delinquere che riunisce i più influenti esponenti della finanza di Nord America, Asia, Oceania ed Europa, con lo scopo dichiarato di imporre una governance mondiale basata su un’élite di tecnocrati, che dirà ai popoli quello che dovranno fare nei prossimi anni, al fine di mantenerli sempre subordinati al loro potere finanziario. La trilaterale venne fondata il 23 giugno 1973, appunto per iniziativa di David Rockefeller, già presidente della Chase Manhattan Bank, con la collaborazione di altri dirigenti tra cui Kissinger (poi diventato amico del “comunista” Napolitano) e Brzezinsky.

Presieduta da Mario Monti, subito prima di diventare Presidente del Consiglio italiano, ed oggi dall’ex governatore di BCE Trichet, ovvero da colui che scrisse la famosa lettera 4 agosto 2011 con cui l’Italia fu sostanzialmente commissariata con l’imposizione di una precisa agenda politica sotto la falsa minaccia dello spread (ed aspettiamo la sentenza di Trani per gridarlo!). Mario Monti è quello che ancora pochi mesi fa, peraltro, diceva fieramente su “La 7” che “non sono le pecore a dover condurre il pastore”, dimostrando il suo straordinario odio per il concetto di sovranità popolare.

Pertanto è un fatto che Mattarella ha ricevuto con tutti gli onori in Quirinale chi ha tramato contro un Governo in carica di uno Stato sovrano e contro il nostro popolo, ergo anche Mattarella è un traditore. Tra i membri italiani della trilaterale spicca anche il Ministro Federica Guidi, che ricorderete, sempre qualche mesa fa, al centro dello scandalo Total e poi dimissionaria, nonché Monica Maggioni, guarda caso messa subito al timone della Rai, ed invitata anche alle riunioni dell’altra associazione eversiva a firma Rockefeller, il gruppo Bilderberg.

Questo tanto per dire quali sono gli interessi di questi “pigs”, e che mi querelino pure! Non me ne frega assolutamente nulla, la storia mi renderà onore per queste affermazioni. Oggi non ci sono davvero altri termini se non “porci” per chiamare chi, come ad esempio Carlo Secchi, membro appunto della Trilaterale, così rispondeva su “il fatto quotidiano” (anno 2014) alle domande di un giornalista:

Il vostro concetto di mondo?


La nostra visione per un sistema che rispetta il rigore finanziario, il libero mercato, ma non resta immobile, che riduce le tasse, rivede il fisco e aiuta i cittadini (n.d.s. – bontà loro… Vogliono comandare ed imporre il loro modello sociale, ma ci lasceranno vivere). Anche Letta e Guidi hanno partecipato a questo progetto.

Durante la stagione di Monti, aprile 2012, disse: “Il modello italiano saranno le grandi coalizioni”. Ci ha azzeccato?

Non mi sembrava un pronostico complicato. E sono convinto che vedremo ancora governi di larghe intese, seppur politici, che vanno oltre i numeri di maggioranza che esprimono gli elettori.

Non è molto democratico.

Il pianeta ha bisogno di riforme e le riforme si fanno insieme (n.d.s. – insieme tra tecnocrati, ma alle spalle del popolo!)

Ha ascoltato il discorso di Matteo Renzi?


Buone intenzioni, adesso ci deve portare le prove (n.d.s. – odio Renzi, ma certamente non avrebbe dovuto rispondere a questi individui!).

Avverte il conflitto d’interessi di Federica Guidi?


Mica possiamo mandare al governo i monaci che fanno voti di povertà? Deve stare attenta, deve studiare, ma ce la può fare benissimo (n.d.s. – sono loro a decidere chi va al governo?).

Lo sforamento del Patto di bilancio, il famigerato 3 per cento, è possibile?


Per chiedere una deroga e soprattutto per ottenere una risposta affermativa, l’Italia deve sistemare i conti e preparare un piano di tagli, altrimenti è pura demagogia. L’Europa non potrebbe mai accettare. Ora i ministri devono tacere e lavorare. Chi ha un po’ di potere deve stare zitto prima di fare (n.d.s. – tacere, obbedire e lavorare…)

E per finire la vera chicca:

Quanto conta la Trilateral?


Non determiniamo gli eventi, ma li possiamo condizionare (n.d.s. – una confessione in piena regola della vergognosa interferenza del potere economico sulla democrazia, benché traspaia la lamentela velata che ancora non determinano ogni evento. D’altronde le riforme servono proprio per arrivare a quello…).

Inaccettabile. Tutto questo è inaccettabile. La negazione della sovranità e dell’indipendenza nazionale, lo stupro della Costituzione e del suo modello sociale ed economico, tutti comportamenti rilevanti penalmente. Ecco quindi che accogliere simili criminali al Quirinale con ogni onore è un alto tradimento che macchia definitivamente la persona di Sergio Mattarella, oggettivamente un nemico giurato della Repubblica e della democrazia. La trilaterale ormai ha abbandonato le teorie del complotto per uscire allo scoperto rivendicando il suo dominio sull’Italia e sul mondo con un gesto simbolico di evidente valore. L’Italia si è arresa ed è pronta agli Stati Uniti d’Europa in totale spregio al dettato costituzionale e al codice penale. È pronta ad essere guidata da élite tecnocratiche. I popoli non si possono più autodeterminare e la democrazia tramonta.

Dobbiamo fermarli, non c’è più tempo. Altrimenti tutto questo si concluderà con fiumi di sangue innocente.

Nel 2018 un fronte unico che porti l’Italia fuori da UE, euro, liberismo e Nato è la sola cosa che può salvare Paese e mondo intero, iscrivetevi a Riscossa Italia! –cliccate qui

—————————————

Avv. Marco Mori – Riscossa Italia – autore de “Il tramonto della democrazia, analisi giuridica della genesi di una dittatura europea” disponile on line su ibs.